Il principio di umanità

migranti

Il principio di umanità si indirizza principalmente verso le persone protette, ossia i non combattenti (popolazione civile) e coloro che non possono più combattere perché malati, feriti, naufraghi, prigionieri di guerra, o perché si sono arresi (purché si astengano da atti ostili e non tentino la fuga).

Le persone che non partecipano, o non partecipano più, alle
ostilità devono essere rispettate, trattate con umanità e senza discriminazione alcuna.

Devono essere protette contro la tortura e contro gli atti di violenza. In caso di procedimenti giudiziari avviati nei loro confronti, esse devono beneficiare delle garanzie del giusto ed equo processo.

Il principio di umanità permea tutto il DIU ed estende la sua tutela anche nei confronti dei combattenti, con il divieto di arrecare mali superflui e sofferenze inutili.

Fonte: DIFESA.IT

Related posts