Brindisi: operazione contro il traffico di esseri umani, 30 arresti

La Polizia di Stato di Brindisi è impegnata da questa mattina in una vasta operazione internazionale che ha portato all’arresto di 30 persone per traffico di esseri umani e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in varie regioni d’Italia nonché in vari Paesi dell’Unione Europea.L’indagine ha accertato l’esistenza di un sodalizio criminale che ha introdotto illegalmente in Italia centinaia di clandestini di etnia curda-irachena, fornendo ad essi tutto il supporto logistico necessario e favorendone il successivo transito verso numerosi Paesi dell’Unione Europea, tra i quali Francia, Inghilterra, Germania e Grecia.L’organizzazione criminale analizzava di volta in volta i viaggi degli immigrati in relazione sia al rischio di essere intercettati dalle varie Polizie Europee, sia alla disponibilità economica dei soggetti interessati. I clandestini venivano fatti giungere seguendo le rotte marittime, con l’impiego di camion trasbordati sulle navi in servizio di linea Grecia – Italia e in alcuni casi a bordo di gommoni o di fatiscenti natanti. Milioni di Euro il giro di affari che l’organizzazione lucrava dal traffico di esseri umani, attraverso la richiesta, per ogni cittadino extracomunitario fatto giungere in Italia, di una somma variabile mai inferiore a 3.000,00 Euro. L’operazione condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Brindisi e dal Servizio Centrale Operativo (S.C.O.) della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato ha visto il coinvolgimento di altre Polizie europee che stanno partecipando fattivamente alla cattura di alcuni esponenti del sodalizio criminale e viene seguita dal servizio INTERPOL che ha assunto il ruolo di coordinamento fra le Polizie dei paesi interessati.
 

Related posts