Australia, Evasione internazionale: Aumenta attività di intelligence

ATO
ATO

L’Amministrazione fiscale australiana ha annunciato una stretta all’offshore. Sono, infatti, partite in questi giorni le richieste di informazioni alle banche per identificare i contribuenti australiani che potrebbero aver portato oltreoceano redditi non dichiarati o richiesto deduzioni superiori a quelle spettanti relative a transazioni internazionali.

La notizia è stata diffusa in concomitanza con l’individuazione in Gazzetta Ufficiale degli istituti finanziari operanti nello Stato ai quali l’Australian Taxation Office (Ato) ha presentato formale richiesta d’informazioni.

(testo tratto da fiscooggi – autrice, Valeria Ibello)

Related posts