Argentina, Il bussines degli agrotossici

Il 60% del territorio nazionale (oltre 21 milioni di ettari) risulta coltivato con uso di agrochimici e transgenici coinvolgendo 1/3 della popolazione (quasi 13 milioni di abitanti). Nel rapporto della Fondazione Ambiente e Risorse Naturali 2015, la produzione agricola ha subito un incremento del 189% da 36 a 104 milioni di tonnellate sulla base di un chiaro modello dipendente dall’uso di fitosanitari il cui mercato ha pertanto dimostrato un’evoluzione crescente e sostenuta nel tempo.

Fra i vari erbicidi, quello a base di glifosato rappresenta di gran lunga il più utilizzato – 64% del totale delle vendite e 76% del totale dei prodotti chimici utilizzati nella coltivazione di soia (2012).

Nell’ultimo decennio è stato inoltre registrato un incremento del principio attivo che si utilizza nell’elaborazione dell’erbicida – passando da una concentrazione del 48% ad una del 74% (Osservatorio Socio-Ambientale della soia).

Secondo CASAFE – Camara de Sanidad Agropecuaria y Fertilizantes – il fatturato degli erbicidi con una concentrazione di glifosato superiore al 48% è aumentato del 39% nell’ultimo decennio.

Fonte

Related posts