APOLIDIA: SOSTEGNO AI TRATTATI, MA SERVE MAGGIORE SLANCIO

Significativi sviluppi in materia di apolidia questa settimana a margine della sessione dell’’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Sono tre infatti gli stati – Croazia, Filippine e Nigeria – che hanno aderito a uno o entrambi i trattati internazionali sul tema.

NOTA DI REDAZIONE

L’apolidia (composto di alfa privativo e polis, “città” in greco), è lo stato dei soggetti privi di qualunque cittadinanza. Tali soggetti sono detti “apolidi”.

Si diventa apolidi “per origine” o “per derivazione”:

  • Si è apolidi per origine quando non si è mai goduto dei diritti e non si è mai stati sottoposti ai doveri di nessuno Stato.
  • Si diventa apolidi per derivazione a causa di varie ragioni tutte conseguenti alla perdita di una pregressa cittadinanza e alla mancanza di una contestuale acquisizione di una nuova. Le ragioni possono essere:
    • Annullamento della cittadinanza da parte dello Stato per ragioni etniche, di sicurezza o altro.
    • Perdita di privilegi acquisiti in precedenza (come ad esempio la cittadinanza acquisita per matrimonio).
    • Rinuncia volontaria alla cittadinanza.

 

 

Related posts