ARCHIVIO SALUTE 

America, Purdue Pharma inizia a combattere la crisi degli oppioidi

Purdue Pharma, il produttore di OxyContin®, un oppiaceo semisintetico, ha annunciato che non incoraggerà più i medici a prescrivere il loro farmaco ai pazienti. Mentre la loro azione è una mossa positiva per affrontare la crisi degli oppioidi in America, questo è solo un produttore e un solo nome commerciale. Quando non si riferisce a un oppioide con il suo marchio, questi farmaci altamente avvincenti e spesso mortali sono identificati usando una terminologia generica. Ciascuno dei seguenti viene utilizzato dai produttori per creare il loro farmaco di prescrizione:

Hydrocodone
Ossicodone
Metadone
Fentanyl
Morfina

I decessi correlati agli oppiacei naturali, sintetici e semisintetici sono aumentati a un ritmo allarmante.

Le statistiche ufficiali tra il 1999 e il 2016 riflettevano aumenti significativi; 6,1 di 100.000 individui rispetto al 19,8. Questi numeri includono anche utenti di eroina.

Nel 2016, i Centers for Disease Control (CDC) hanno riferito che oltre 63.600 persone sono morte per overdose di questi farmaci. Il 40% di questi erano individui che morivano durante l’uso di prescrizioni.

Il fentanil e le varianti, chiamate analoghi, sono antidolorifici da prescrizione. Alcuni studi sembrano indicare che Fentynal è la causa numero uno di morti da oppioidi, soprattutto quando sono usati in combinazione con eroina o cocaina. Secondo i dati elencati sul sito web di Levin Papantonio, uno studio legale che esamina le cause intentate contro i distributori:

Il fentanil è da 50 a 100 volte più potente della morfina e da 30 a 50 volte più potente dell’eroina. Un analogo fentanilico, il Carfentanil®, è 5.000 volte più forte dell’eroina. Una quantità piccola come alcune gocce di sabbia può essere fatale. Il farmaco è così potente che anche quando vengono somministrate tempestivamente numerose dosi di antidoto al naloxone (Narcan®), la persona sarà fortunata a sopravvivere.

In realtà, le cause legali stanno montando contro i produttori di oppioidi. Le cause rivendicano l’implacabile promozione dei loro prodotti da parte delle case farmaceutiche all’epidemia. Purdue Pharma è una delle numerose aziende farmaceutiche come McKesson Corporation, Covidien, Cardinal Health, Watson Pharmaceuticals, una sussidiaria di Johnson & Johnson (Janssen Pharmaceuticals), Allergan (Actavis), AmerisourceBergen, e altro ancora.

Se queste cause legali cambino o meno la disponibilità di oppiacei avrà un effetto sui decessi correlati alla droga, deve ancora essere determinato, ma la decisione di Purdue Pharma di iniziare ad affrontare la loro parte nell’epidemia è un inizio.

Certamente, gli oppioidi hanno cambiato il concetto pubblico di tossicodipendenti. Di conseguenza, invece che i senzatetto o gli afro-americani sono il volto dell’epidemia di oppioidi, i caucasici della classe media residenti nell’America rurale costituiscono il gruppo più numeroso di individui che muoiono.

Fonte

Related posts